ECCELLENZA CERTIFICATA

Tante piccole e medie aziende lavorano all’interno di un piccolo e fertile fazzoletto di terra, dove si contaminano di sapere, di tecniche, di idee, di innovazione e di bello. 

ECCELLENZA CERTIFICATA

Tante piccole e medie aziende lavorano all’interno di un piccolo e fertile fazzoletto di terra, dove si contaminano di sapere, di tecniche, di idee, di innovazione e di bello. 

Far parte di questo territorio significa avere standard qualitativi elevati e certificati in termini di sostenibilità: la nostra competitività sta nel comunicare ed assicurare al cliente che i nostri prodotti provengono da contesti produttivi noti e riconosciuti come sinonimi di “eccellenza”.

L’EMAS DI DISTRETTO

Come distretto siamo orgogliosi di aver ottenuto l’attestato di ambito produttivo omogeneo rilasciato dalla sezione EMAS del Comitato Ecolabel e Ecoaudit, a dimostrazione della qualità delle politiche ambientali strategiche per il distretto definite dal Comitato Promotore di Emas.

Leggi di più…

APEA

ll progetto di trasformazione delle aree artigianali e industriali in un’Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata (APEA) è nato dalla volontà del Comune di San Miniato di avviare il processo di riqualificazione di una parte importante del proprio territorio, con l’obiettivo di costituire un modello di gestione innovativo, applicabile in prospettiva, anche alle altre zone produttive del Comune.

L’obiettivo dell’APEA è la gestione unitaria e integrata dell’area produttiva, secondo criteri di sostenibilità ambientale ed economica, partecipazione, condivisione degli obiettivi e dei programmi di sviluppo.
Caratteristica fondamentale per ottenere la qualifica di APEA è la presenza di un Soggetto Gestore unico dell’area, individuato alla fine dei lavori di riqualificazione nella società Consorzio Cuoiodepur.
Il Soggetto Gestore tiene i rapporti con il Comune e con le Imprese, amministra e cura l’APEA realizzando i piani di miglioramento ambientale e le iniziative che consentono alle imprese di beneficiare delle economie di scala e dei risparmi che derivano dalla corretta gestione dell’area.

Per avere più informazioni clicca su www.apeaponteaegola.it

LCA

Ci siamo dotati di un ulteriore strumento effettuando l’analisi del ciclo di vita (LCA) dei prodotti più caratteristici del distretto in vista anche di una possibile valorizzazione in chiave di marketing.
La sempre maggiore consapevolezza circa l’importanza della protezione dell’ambiente ed i possibili impatti dovuti alla produzione di beni e realizzazione di servizi ha accresciuto l’interesse verso lo sviluppo di metodi atti a comprenderli meglio e quindi a ridurli. Una di queste tecniche è la valutazione del ciclo di vita (LCA) regolata dalle norme ISO 14040-14044.

La LCA studia gli aspetti ambientali e gli impatti potenziali durante l’intero ciclo vita del prodotto (cioè dalla culla alla tomba), analizzando e ripercorrendo gli impatti connessi col prodotto in ogni fase della sua vita ovvero dalla progettazione passando per l’acquisizione delle materie prime, la fabbricazione, l’utilizzazione ed infine lo smaltimento, includendo in ognuna di queste fasi gli impatti ambientali derivanti dal trasporto.

– Dichiarazione ambientale dei prodotti del distretto conciario 

PEF – PRODUCT ENVIRONMENTAL FOOTPRINT

Con il progetto denominato PREFER coordinato dall’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna e finanziato dalla Commissione Europea attraverso il fondo Life plus, è stata sperimentata una nuova opportunità per l’eco-innovazione dei prodotti del Distretto conciario Toscano, in chiave di sostenibilità ambientale e competitività delle imprese.

Il progetto ha portato a validare una nuova metodologia europea per valutare l’ “impronta ecologica” di prodotti e servizi qualificandone le caratteristiche ambientali. “PEF – Product Environmental Footprint” .

Dove siamo

Piazza Stellato Spalletti, 12
56028 San Miniato, Pisa

Contatti

EMAIL

info@consorzioconciatori.it

tel.

+39.0571-499477

Fax

+39.0571-499450

Consorzio Conciatori Ponte a Egola

Operazione/progetto co-finanziato

dal POR FESR Toscana 2014-2020

Asse1 Azione 1.1.2

 

vedi il progetto